Etichettato: phillies

Se questo è un Numero 2: Cliff Lee ottiene il quinto shutout stagionale

Nella rotation stellare dei Philadelphia Phillies deve dare la precedenza a Roy Halladay, ma il quinto shutout della stagione ottenuto ieri, nella partita vinta 3-0 dai Phillies sul campo dei San Francisco Giants, ha dimostrato ancora una volta cosa significhi avere Cliff Lee (P, 33) nel proprio parco lanciatori. Magari alterna periodi in cui lancia semplicemente come il migliore, vedi il 2008 che gli valse il Cy Young dell’American League, ad altri, anche nel corso della stessa stagione, in cui le sue medie diventano più ordinarie. Ma ieri c’erano i Giants e Cliff, che deve ancora vendicare la sconfitta nelle file dei Rangers nelle ultime World Series, ha dato il meglio di sé, mantenendo sempre il controllo dei suoi lanci, con 7 valide concesse, e togliendosi la soddisfazione di mettere 4 volte strike out la sua nemesi Cody Ross (RF, 31), cui ha riservato i suoi cutters più insidiosi. Mentre le 3 valide, tra cui un fuori campo, di Hunter Pence hanno contribuito a ricordare agli avversari che proprio i nuovi acquisti dei Phillies, rispetto al roster dello scorso anno, potrebbero giocare un ruolo determinante nella postseason. Intanto, però, c’è questa serie ancora tutta da giocare all’AT&T Park di San Francisco, un succoso antipasto della sfida che potrebbe assegnare ad ottobre il Pennant della National League.

I Heart Cliff Lee, part 2 Last October I wrote that Cliff Lee is the lefty version of Greg Maddux–a finesse pitcher with stuff that is not overpowering–but one who possesses incredible control of his pitches.  Last night in San Francisco Cliff Lee was truly in control, as he tossed his Major League leading 5th shutout this season, holding the Giants to only 7 hits while striking out 8.  In a rematch from last fall’s World Series, Lee faced Cody Ross in San Francisco, an … Read More

via The Official Scorer

Annunci

I Philadelphia Phillies hanno finalmente ‘catturato’ Hunter Pence

Siamo agli ultimi colpi di mercato e se i Giants chiamano, con l’acquisto di Beltran, i Phillies rispondono con quel righty slugger che corteggiavano da un po’ di tempo, Hunter Pence (RF, 28), protagonista ieri nel vittorioso debutto contro i Pirates. Pence continua così la sua ottima stagione, passando dalla squadra con il peggior record, gli Houston Astros (35w-72L) a quella con il migliore di tutta la lega, i Phiadelphia Phillies (67W-39L). Agli Astros, che avevano presentato richieste molto esose, vanno ben 4 prospetti, tra cui due Class A, il prima base Jonathan Singleton e il lanciatore Jarred Cosart. I Phillies bilanciano così il loro line-up, facendo battere Pence dopo i mancini Chase Utley e Ryan Howard, colmando quel piccolo vuoto lasciato dalla partenza di Jayson Werth e dando ancora più concretezza al sogno World Series. Hunter was the hunted, era lui il cacciatore cui davano la caccia, ora l’hanno catturato.

Hunter Was The Hunted; Now, He Is A Phillie July 29th has been a significant day in recent Phillies history.  On July 29, 2009, the Phillies acquired Cliff Lee.  That same day in 2010, they picked up Roy Oswalt.  And this year, Hunter Pence is the big prize. A report from Phillies Beat Writer Todd Zolecki states that Pence will be sent from the Astros to the Phillies in exchange for Class A first baseman Jonathan Singleton, Class A pitcher Jarred Cosart and two yet unnamed prospects. The b … Read More

via Phillies Phollowers

Roberto Alomar, un pezzo di storia dei Toronto Blue Jays entra nella Hall of Fame

Dieci volte golden glove, dodici partecipazioni consecutive all’All Star Game, una carriera piena di successi e riconoscimenti, fino all’investitura finale. Roberto Alomar, il portoricano che conquistò il Canada, forse uno dei migliori infielders di sempre nel ricoprire il ruolo di seconda base, entra finalmente nella Baseball Hall of Fame. Insieme a lui Pat Gillick, che fu il manager di quei Toronto Blue Jays che vinsero due volte le World Series nei primi anni Novanta, insignito del prestigioso riconoscimento tre anni dopo il ritiro da trionfatore con il suo ultimo team, i Philadelphia Phillies, portati al titolo proprio nel 2008.

Robbie and Pat's big day In about two hours Toronto Blue Jay history will be made as Roberto Alomar will become the first player to enter the hall in Blue Jay colours. Joining him will be the architect of some of the greatest teams in the last 20 years, Pat Gillick. Aside from building back to back winners in Toronto, he helped the Orioles and Mariners make the playoffs (something they haven’t done since) and his finger prints are all over the strong Phillies… Read More

via Blue Jays Nest